A contatto con la natura all’Asilo Nido Barnepark

A contatto con la natura all’Asilo Nido Barnepark

La Pedagogia scandinava cita spesso la Natura come primo approccio alle conoscenze del bambino. Il contatto diretto con la natura è molto importante, poiché il bambino prende coscienza soltanto di ciò che può valutare dal punto di vista emozionale ed esperienziale. Molti bambini, tuttavia, non sono più abituati a questo tipo di esperienze. Per la realizzazione delle attività previste dal nostro progetto, privilegiamo l’uso di “materiale riciclato“, utilizzando tutto ciò che, lasciando libera la creatività dei bambini, può essere costruito, creato, inventato, manipolato anche modificando l’originario utilizzo (carta riciclata, scatole varie, materiali naturali quali sementi, farine, oggetti casalinghi di uso quotidiano).

Questo sia per evitare sprechi, ed essere in prima linea nella salvaguardia dell’ambiente, sia per fornire al bambino spunti per lo sviluppo del pensiero divergente, che, per incentivare la conoscenza del mondo attraverso i cinque sensi. Il nostro Progetto prevede la possibilità di ospitare all’interno delle sezioni piccole serre ed erbari in cui coltivare piante da interni o erbe aromatiche, germogli, dei quali prendersi cura. Un terrazzo adibito ad orto, permette ai bambini di entrare in diretto contatto con le piante mediante: la preparazione del terreno, la concimazione e la semina di verdure e di alcuni frutti, l’annaffiatura dell’orto e la raccolta degli ortaggi e dei frutti coltivali per la realizzazione di semplici ricette.

Gli spazi esterni sono organizzati come ambiente per le diverse attività educative ed integrati organicamente nell’esperienza quotidiana dei bambini con quelli dell’ambiente interno. L’area esterna, giardino o ampio terrazzo, può prevedere spazi come zone coperte e scoperte anche con diversificazione di livelli e piante ed alberi di varie specie tutti rigorosamente atossici e non allergenici. Sono spazi proposti a tutti i bambini per permettere le seguenti attività:

  • Attività psicomotorie più ampie (correre, saltare ecc…)
  • Motricità sostenuta da giochi d’ esterno a disposizione dei bambini
  • Merende e pic-nic all’aperto nella bella stagione
  • Giochi con la sabbia
  • Giochi d’acqua (allestimento di apposito pannello e zone con piscinette gonfiabili nella stagione estiva)
  • Incontri con elementi naturali: pioggia, sole, vento, cielo, elementi da toccare, sentire e vedere.
  • Incontri tra bambini di varie età e conoscenza degli altri educatori della struttura